Renato Cagnin

Renato Cagnin

Parafrasando “Quante Storie”, la fortunata trasmissione televisiva condotta da Corrado Augias, Renato Cagnin ci introduce nel suo personale mondo della scrittura. Un ponte naturale che collega la passione per la lettura al suo vivere di ogni giorno, dove i fatti si trasformano in storie da raccontare e le persone diventano personaggi dei suoi libri.
Lontano da contaminazioni, Renato Cagnin si ritrova così a scrivere storie della sua terra e della sua gente, grazie alle quali riesce a uscire senza graffi dall’intricato mondo dei progetti ferroviari che scandiscono il suo professionale quotidiano.
Tutto inizia nel 2008 quando esce “Tutti giù per terra”, a cui fa seguito nel 2009 la seconta raccolta dal titolo “Racconti del Ghèbo” (finalista al Premio Città di Massa Carrara 2015). Poi una pausa durata alcuni anni. E’ il 2013 l’anno in cui l’autore di Piombino Dese pubblica “Tèramata” il suo romanzo d’esordio con il quale si aggiudica il “Premio Città di Bobbio - PC 2013” come migliore romanzo inedito. Per un nuovo lavoro bisogno aspettare altri quattro anni e nel 2017 esce “Vista con gelosie” (romanzo finalista al “Premio Città di Lucca 2016). Il futuro letterario di Renato Cagnin è dietro l’angolo, infatti entro la fine del 2018 è prevista la pubblicazione di un suo nuovo romanzo.

Piattaforme per l'iscrizione 2019

clickforfestivals.com festhome.com  filmfreeway.com